Pearl Jam, arriva il nuovo album ‘Gigaton’

Scritto da il 29/01/2020

I fan più attenti ed esperti se ne saranno sicuramente accorti: tra i crediti di “Gigaton”, il nuovo disco di inediti in studio della band capitanata da Eddie Vedder, non è presente Brendan O’Brien, tecnico del suo e produttore che del sound dei Pearl Jam è stato uno dei principali architetti. Eccezion fatta per l’album di debutto “Ten”, per “Binaural” del 2000, per “Riot Act” del 2002 e l’eponima prova sulla lunga distanza del 2006, il mago dello studio classe 1960 nato ad Atlanta era stato chiamato a coordinare le session di lavorazione di più della metà dei dischi consegnati dalla band di “Daughter” agli annali, da “Vs.” del 1993 al più recente “Lightning Bolt” del 2013.

Le ragione della scelta, per il momento, non sono state specificate. O’Brien è uno dei produttori più apprezzati – e di conseguenza – richiesti sul panorama rock internazionale: il suo nome figura nei crediti di “Can’t Deny Me”, il singolo pubblicato dai Pearl Jam nel 2018, ultimo lavoro inedito di alto profilo presente nella sua discografia da produttore. Poi, a parte gli impegni sul catalogo di Train e Flying Tigers – per due uscite di prossima pubblicazione – di lui si perdono le tracce.


Opinione dei lettori

Commenta

La tua email non sarà pubblica. I campi richiesti sono contrassegnati con *



Leggi

Articolo seguente

Black Sabbath


Icona
Post precedente

AC/DC


Icona
Traccia corrente

Titolo

Artista